Ciliegi

Home       Sitemap Contatti

Ciliegi

Storia
Ciliegi Originario dell'area compresa fra mar Caspio e mar Nero, il ciliegio era già conosciuto in Europa prima dei romani. Le prime notizie risalgono al IV sec. a.C. Lo sviluppo della coltura in Europa avviene nel XVI-XVII sec. soprattutto in Germania.

Attualmente In America la coltivazione si sta diffondendo nel Cile ed Argentina dove la maturazione avviene a dicembre-gennaio e per questo motivo questi paesi stanno avviando una fiorente esportazione verso i mercati europei. In Asia, il più grosso produttore è la Turchia che basa l'esportazione sulla precocità. In Italia c'è stato un calo in tutte le regioni tranne che in Puglia dove c'è stato un incremento del 200%.
Le Principali Specie
Ciliegi Appartiene alla famiglia delle Rosacee e comprende tre specie di importanza colturale:
ciliegio dolce
caratterizzato da rami eretti, robusti, foglie ovali e grandi;
ciliegio acido
con rami flessuosi, frutti aciduli, foglie piccole ed erette;
megaleppo o ciliegio di S. Lucia
con foglie piccole, ovali è usato come portainnesto.
Servire le Ciliege in modo originale
Ciliegi Ingredienti:
Ciliege 300g
Farina 250g
1 bicchiere di latte
1 bicchiere d'acqua
2 cucchiai di olio
2 uova
Olio, zucchero q.b.

Preparazione:
Fare una pastella con la farina, il latte, l'acqua, i tuorli e l'olio. Lavorarla bene, lasciarla riposare per un'ora e mescolarvi le chiare montata a neve.
Immergere le ciliege nella pastella, friggerle in olio bollente, cospargerle di zucchero e servire.
Ciliegi
Ciliegi
COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI

Siti correlati:

ciliegi.it - Copyright 2008